Sicilia

GEOGRAFIA Sicilia IL NOME Sicilia, cioè terra degli antichi Siculi. I Greci invece la chiamavano Trinacria, cioè isola "a tre punte", per la sua caratteristica forma triangolare. LO STEMMA Lo stemma della Sicilia è un drappo bicolore giallorosso con il millenario simbolo della Trinacria, il mostro a tre gambe. Attraversando la Sicilia PALERMOPalermo è la città più popolosa della Sicilia e il principale porto dell'isola. Sorge in una splendida baia naturale circondata dai monti. Fu fondata dai Fenici e la sua storia millenaria ha lasciato numerosi monumenti. Tra questi la splendida Cattedrale, trasformata dagli Arabi in moschea e riportata al culto cristiano dai Normanni, e il Palazzo dei Normanni, antica fortezza araba trasformata in reggia. Altri monumenti testimoniano la storia straordinaria di questa città, dove quartieri e angoli di autentica vita popolare si affiancano a rioni sorti disordinatamente negli ultimi decenni. Il mercato della Vucciria a Palermo UN VIAGGIO NELLA NATURA Vulcano è un'isola dell'Arcipelago delle Eolie. Si chiama così perché nell'antichità era un luogo sacro al dio greco Efesto, chiamato Vulcano dai Romani; Vulcano era il dio del fuoco e il fabbro degli dèi e, secondo la mitologia greca, aveva qui la sua officina. Non è difficile capire perché gli antichi abbiano avuto questa idea: nell'isola ancora oggi si verificano vari fenomeni vulcanici; le stesse parole "vulcano" e "vulcanesimo" derivano proprio dal suo nome. L'isola di Vulcano UN VIAGGIO NELLA CULTURA La villa romana del Casale è una delle più affascinanti testimonianze dell'Impero romano. La villa fu costruita vicino alla città di Piazza Armerina verso l'inizio del IV secolo d.C. I magnifici mosaici dei pavimenti coprono più di 3000 m2. Sono così ricchi di colori, figure e dettagli che non trovano paragoni nel mondo antico. La scene descrivono storie mitologiche e immagini di vita quotidiana, come nella figura di queste bagnanti ritratte mentre giocano.

 GEOGRAFIA 

 Sicilia

 Attraversando la Sicilia 

PALERMO

Palermo è la città più popolosa della Sicilia e il principale porto dell'isola. Sorge in una splendida baia naturale circondata dai monti. Fu fondata dai Fenici e la sua storia millenaria ha lasciato numerosi monumenti. Tra questi la splendida Cattedrale, trasformata dagli Arabi in moschea e riportata al culto cristiano dai Normanni, e il Palazzo dei Normanni, antica fortezza araba trasformata in reggia. Altri monumenti testimoniano la storia straordinaria di questa città, dove quartieri e angoli di autentica vita popolare si affiancano a rioni sorti disordinatamente negli ultimi decenni.

UN VIAGGIO NELLA NATURA

Vulcano è un'isola dell'Arcipelago delle Eolie. Si chiama così perché nell'antichità era un luogo sacro al dio greco Efesto, chiamato Vulcano dai Romani; Vulcano era il dio del fuoco e il fabbro degli dèi e, secondo la mitologia greca, aveva qui la sua officina. Non è difficile capire perché gli antichi abbiano avuto questa idea: nell'isola ancora oggi si verificano vari fenomeni vulcanici; le stesse parole "vulcano" e "vulcanesimo" derivano proprio dal suo nome.

UN VIAGGIO NELLA CULTURA

La villa romana del Casale è una delle più affascinanti testimonianze dell'Impero romano.
La villa fu costruita vicino alla città di Piazza Armerina verso l'inizio del IV secolo d.C. I magnifici mosaici dei pavimenti coprono più di 3000 m2. Sono così ricchi di colori, figure e dettagli che non trovano paragoni nel mondo antico. La scene descrivono storie mitologiche e immagini di vita quotidiana, come nella figura di queste bagnanti ritratte mentre giocano.