Sintesi • PIÙ FACILE

Più facile Sintesi le antiche civiltà italiche Dove e quando Tutta la penisola italiana fu abitata da diverse popolazioni fin dalla Preistoria. L’Italia infatti aveva clima e territorio favorevoli allo sviluppo delle civiltà. Attività e organizzazione Le prime civiltà italiche, tra cui la civiltà nuragica, avevano alcuni aspetti in comune tra di loro: • vivevano in villaggi; • praticavano l’agricoltura e la pastorizia; • lavoravano i metalli; • seppellivano i morti. Queste civiltà vivevano separate tra di loro ed erano costituite da poche persone. Nel I millennio a.C. giunsero nuovi popoli tra cui: • Fenici e Greci, che arrivarono dal mare e fondarono molte colonie nel Sud Italia, in Sicilia e in Sardegna; • i Celti, che si stabilirono nella Pianura Padana. Alcune delle antiche civiltà scomparvero; le altre vennero conquistate dai Romani tra il III e il I secolo a.C. Usa le mappe alle pp. 6-7 dell’atlante.

Più facile   Sintesi

le antiche civiltà italiche

Dove e quando

Tutta la penisola italiana fu abitata da diverse popolazioni fin dalla Preistoria. L’Italia infatti aveva clima e territorio favorevoli allo sviluppo delle civiltà.

Attività e organizzazione

Le prime civiltà italiche, tra cui la civiltà nuragica, avevano alcuni aspetti in comune tra di loro:

• vivevano in villaggi;

• praticavano l’agricoltura e la pastorizia;

• lavoravano i metalli;

seppellivano i morti.

Queste civiltà vivevano separate tra di loro ed erano costituite da poche persone.

Nel I millennio a.C. giunsero nuovi popoli tra cui:

Fenici e Greci, che arrivarono dal mare e fondarono molte colonie nel Sud Italia, in Sicilia e in Sardegna;

• i Celti, che si stabilirono nella Pianura Padana.

Alcune delle antiche civiltà scomparvero; le altre vennero conquistate dai Romani tra il III e il I secolo a.C.

 Usa le mappe alle pp. 6-7 dell’atlante.