Cittadinanza attiva • La lingua segreta delle piante

Cittadinanza attiva La lingua segreta delle piante Comunicare senza parlare Se pensi che una pianta sia un ornamento immobile e silenzioso guarda che stai sbagliando... La comunicazione è vitale per tutti gli esseri viventi per evitare pericoli, per conoscere se stessi e l’ambiente ed è un’attività che le piante svolgono in modi più originali dei nostri! Sì, le piante ˝parlano˝, o meglio comunicano, attraverso un linguaggio affidato a migliaia di molecole chimiche che vengono liberate nell’aria o nell’acqua proprio per questo scopo. Tutti gli odori prodotti dai vegetali, per esempio dal rosmarino, dal basilico o dal limone corrispondono a precisi messaggi rivolti per esempio agli insetti impollinatori per attirarli, o all’uomo che le piantuma e le diffonde per gratificarlo della cura. Ristorante chiuso Le piante, oltre a comunicare tra di loro, comunicano anche con gli animali e gli insetti. Alcuni fiori producono per esempio odori sgradevoli quando rimangono senza nettare e lo fanno per avvisare gli insetti impollinatori così che questi evitino di visitare il fiore e rimanere delusi dall’assenza di cibo. L’ippocastano usa un’altra tecnica: cambia il colore dei fiori fecondati che passano dal bianco-giallo al rosso, indicando che il nettare è finito. Gli insetti vedono il colore rosso e così… messaggio ricevuto! Robot come le piante Alcuni scienziati dell’Istituto italiano di tecnologia hanno creato un robot che si ispira alle piante, il Plantoide. Questo robot imita il comportamento delle radici che si spingono nel terreno ed è stato progettato per monitorare e bonificare i terreni inquinati. GLI ODORI SONO GLI “SMS” DELLE PIANTE Di alcune molecole prodotte dalle piante conosciamo già il significato preciso: esiste per esempio una molecola odorosa che si libera come gas e che viene prodotta da molte piante in condizioni di stress. Essa trasmette il messaggio “Non sto bene!”. Il pomodoro, quando è attaccato da insetti erbivori, avverte del pericolo le altre piante e libera perciò grandi quantità di molecole gassose che arrivano a piante anche a centinaia di metri di distanza. Quali altre attività pensi che svolga una pianta? Secondo te le piante “vedono”? “Sentono”? Sono capaci di uccidere i predatori? Come si difendono? Con la classe e con l’insegnante, organizzate una ricerca su un’attività della pianta che non conoscete. Preparate un cartellone con foto e spiegazioni di questa attività.
Cittadinanza attiva La lingua segreta delle piante Comunicare senza parlare Se pensi che una pianta sia un ornamento immobile e silenzioso guarda che stai sbagliando... La comunicazione è vitale per tutti gli esseri viventi per evitare pericoli, per conoscere se stessi e l’ambiente ed è un’attività che le piante svolgono in modi più originali dei nostri! Sì, le piante ˝parlano˝, o meglio comunicano, attraverso un linguaggio affidato a migliaia di molecole chimiche che vengono liberate nell’aria o nell’acqua proprio per questo scopo. Tutti gli odori prodotti dai vegetali, per esempio dal rosmarino, dal basilico o dal limone corrispondono a precisi messaggi rivolti per esempio agli insetti impollinatori per attirarli, o all’uomo che le piantuma e le diffonde per gratificarlo della cura. Ristorante chiuso Le piante, oltre a comunicare tra di loro, comunicano anche con gli animali e gli insetti. Alcuni fiori producono per esempio odori sgradevoli quando rimangono senza nettare e lo fanno per avvisare gli insetti impollinatori così che questi evitino di visitare il fiore e rimanere delusi dall’assenza di cibo. L’ippocastano usa un’altra tecnica: cambia il colore dei fiori fecondati che passano dal bianco-giallo al rosso, indicando che il nettare è finito. Gli insetti vedono il colore rosso e così… messaggio ricevuto! Robot come le piante Alcuni scienziati dell’Istituto italiano di tecnologia hanno creato un robot che si ispira alle piante, il Plantoide. Questo robot imita il comportamento delle radici che si spingono nel terreno ed è stato progettato per monitorare e bonificare i terreni inquinati. GLI ODORI SONO GLI “SMS” DELLE PIANTE Di alcune molecole prodotte dalle piante conosciamo già il significato preciso: esiste per esempio una molecola odorosa che si libera come gas e che viene prodotta da molte piante in condizioni di stress. Essa trasmette il messaggio “Non sto bene!”. Il pomodoro, quando è attaccato da insetti erbivori, avverte del pericolo le altre piante e libera perciò grandi quantità di molecole gassose che arrivano a piante anche a centinaia di metri di distanza. Quali altre attività pensi che svolga una pianta? Secondo te le piante “vedono”? “Sentono”? Sono capaci di uccidere i predatori? Come si difendono? Con la classe e con l’insegnante, organizzate una ricerca su un’attività della pianta che non conoscete. Preparate un cartellone con foto e spiegazioni di questa attività.