Cittadinanza attiva • Un bene molto prezioso

Cittadinanza attiva Un bene molto prezioso Hai studiato che il nostro pianeta è ricoperto per la maggior parte di acqua e che la sua quantità sulla Terra è la stessa da miliardi di anni. Perché se l’acqua sul Pianeta è tanto abbondante, alcune regioni soffrono per la mancanza di questa risorsa? Nel mondo una persona su quattro non ha accesso all’acqua potabile. Più di due milioni di persone all’anno muoiono per la mancanza di acqua. In realtà l’acqua potabile, cioè quella che possiamo bere, è solo il 3% dell’acqua sulla Terra e solo l’1% è facilmente accessibile e utilizzabile dall’uomo: chi dispone dell’acqua possiede un tesoro che deve preservare con cura, riducendone gli sprechi e impedendone l’inquinamento. Esistono intere aree del nostro pianeta in cui piove pochissimo, come i deserti e gli altopiani di Africa e Asia. Alla domanda “Da dove viene l’acqua che usi a casa tua?”, alcuni bambini hanno risposto che “viene dai rubinetti”, mentre altri che “viene dal supermercato”. Come mai secondo te hanno risposto così? Che cosa diresti loro per aiutarli a fornire risposte migliori? Gli scarichi delle industrie e dell’agricoltura intensiva contaminano le acque di mari, fiumi e laghi, che diventano inospitali per tutte le specie che vi abitano. CHE COSA PUOI FARE TU? 1 Fai la doccia anziché il bagno: per la prima servono circa 60 litri di acqua, mentre per un bagno se ne consumano circa 100 litri. 2 Non lasciare i rubinetti aperti mentre ti lavi i denti o ti insaponi le mani. 3 Fai attenzione alle perdite dai rubinetti: si possono sprecare fino a 20 000 litri d’acqua all’anno. 4 Innaffia le piante senza sprechi. Per farlo, invece di acqua pulita, usa l’acqua piovana che puoi raccogliere in grandi bidoni.
Cittadinanza attiva Un bene molto prezioso Hai studiato che il nostro pianeta è ricoperto per la maggior parte di acqua e che la sua quantità sulla Terra è la stessa da miliardi di anni. Perché se l’acqua sul Pianeta è tanto abbondante, alcune regioni soffrono per la mancanza di questa risorsa? Nel mondo una persona su quattro non ha accesso all’acqua potabile. Più di due milioni di persone all’anno muoiono per la mancanza di acqua. In realtà l’acqua potabile, cioè quella che possiamo bere, è solo il 3% dell’acqua sulla Terra e solo l’1% è facilmente accessibile e utilizzabile dall’uomo: chi dispone dell’acqua possiede un tesoro che deve preservare con cura, riducendone gli sprechi e impedendone l’inquinamento. Esistono intere aree del nostro pianeta in cui piove pochissimo, come i deserti e gli altopiani di Africa e Asia. Alla domanda “Da dove viene l’acqua che usi a casa tua?”, alcuni bambini hanno risposto che “viene dai rubinetti”, mentre altri che “viene dal supermercato”. Come mai secondo te hanno risposto così? Che cosa diresti loro per aiutarli a fornire risposte migliori? Gli scarichi delle industrie e dell’agricoltura intensiva contaminano le acque di mari, fiumi e laghi, che diventano inospitali per tutte le specie che vi abitano. CHE COSA PUOI FARE TU? 1 Fai la doccia anziché il bagno: per la prima servono circa 60 litri di acqua, mentre per un bagno se ne consumano circa 100 litri. 2 Non lasciare i rubinetti aperti mentre ti lavi i denti o ti insaponi le mani. 3 Fai attenzione alle perdite dai rubinetti: si possono sprecare fino a 20 000 litri d’acqua all’anno. 4 Innaffia le piante senza sprechi. Per farlo, invece di acqua pulita, usa l’acqua piovana che puoi raccogliere in grandi bidoni.