Un “laboratorio verde”

Scienze I viventi Tanti tipi di vegetali Un “laboratorio verde” 1 Leggi il testo. Poi riordina i passaggi della fotosintesi clorofilliana, numerandoli da 1 a 4. Aiutati con il disegno. Le piante per nutrirsi hanno bisogno di acqua, di sali minerali e di zucchero. L’acqua e i sali minerali sono assorbiti direttamente dal terreno ma… come fanno per lo zucchero? Le piante lo producono da sole utilizzando una particolare sostanza che si trova nelle foglie: la clorofilla. Ma come riescono a fare questo? Gli zuccheri, gli amidi e i sali disciolti nell’acqua formano la linfa elaborata che, attraverso dei canali, nutre le parti della pianta. Questo processo di trasformazione si chiama fotosintesi clorofilliana. L’anidride carbonica entra nelle foglie attraverso gli stomi (piccole aperture non visibili a occhio nudo). La soluzione di acqua e sali minerali viene assorbita dalle radici e risale lungo il fusto fino alle foglie (linfa grezza). La clorofilla cattura la luce del sole e trasforma l’acqua unita all’anidride carbonica in zuccheri e amidi. Durante questa trasformazione si produce dell’ossigeno che esce dagli stomi e si disperde nell’aria. 1 linfa grezza 2 anidride carbonica 3 ossigeno 4 linfa elaborata 2 Indica con una X se le seguenti affermazioni sono vere (V) o false (F). Esistono tanti tipi di piante di dimensioni e forme diverse. V F Le piante durante il giorno introducono anidride carbonica ed emettono ossigeno. V F Le foglie fanno parte della chioma dell’albero. V F Le piante hanno bisogno di acqua, sali minerali, zucchero. V F I vegetali attraverso la fotosintesi clorofilliana producono zucchero. V F L’anidride carbonica è un gas. V F Le radici delle piante possono avere forma e lunghezza diverse. V F Le foglie contengono la clorofilla. V F Sussidiario p. 32 leggere e riordinare le frasi; cercare informazioni nel testo; valutare le informazioni
Scienze I viventi   Tanti tipi di vegetali Un “laboratorio verde” 1 Leggi il testo. Poi riordina i passaggi della fotosintesi clorofilliana, numerandoli da 1 a 4. Aiutati con il disegno. Le piante per nutrirsi hanno bisogno di acqua, di sali minerali e di zucchero. L’acqua e i sali minerali sono assorbiti direttamente dal terreno ma… come fanno per lo zucchero? Le piante lo producono da sole utilizzando una particolare sostanza che si trova nelle foglie: la clorofilla. Ma come riescono a fare questo?   Gli zuccheri, gli amidi e i sali disciolti nell’acqua formano la linfa elaborata che, attraverso dei canali, nutre le parti della pianta. Questo processo di trasformazione si chiama fotosintesi clorofilliana.   L’anidride carbonica entra nelle foglie attraverso gli stomi (piccole aperture non visibili a occhio nudo).   La soluzione di acqua e sali minerali viene assorbita dalle radici e risale lungo il fusto fino alle foglie (linfa grezza).   La clorofilla cattura la luce del sole e trasforma l’acqua unita all’anidride carbonica in zuccheri e amidi. Durante questa trasformazione si produce dell’ossigeno che esce dagli stomi e si disperde nell’aria. 1 linfa grezza 2 anidride carbonica 3 ossigeno 4 linfa elaborata 2 Indica con una X se le seguenti affermazioni sono vere (V) o false (F).  Esistono tanti tipi di piante di dimensioni e forme diverse.   V F  Le piante durante il giorno introducono anidride carbonica ed emettono ossigeno.   V F  Le foglie fanno parte della chioma dell’albero.   V F  Le piante hanno bisogno di acqua, sali minerali, zucchero.   V F  I vegetali attraverso la fotosintesi clorofilliana producono zucchero.   V F  L’anidride carbonica è un gas.   V F  Le radici delle piante possono avere forma e lunghezza diverse.   V F  Le foglie contengono la clorofilla.   V F  Sussidiario p. 32  leggere e riordinare le frasi; cercare informazioni nel testo; valutare le informazioni