L’apparato locomotore

Scienze il corpo umano Corpo e organismo L’apparato locomotore L’uomo, come gli altri animali, riesce a compiere moltissimi movimenti grazie ai quali riesce a svolgere le sue attività. Tutti i movimenti del corpo umano sono possibili grazie all’apparato locomotore, composto dal sistema scheletrico (formato da ossa e articolazioni) e dal sistema muscolare. LO SCHELETRO Lo scheletro, formato da più di 200 ossa, svolge diverse funzioni: • sostiene il corpo; • è la base a cui si attaccano i muscoli, che permettono il movimento; • è la riserva di sali minerali del corpo, soprattutto di calcio e fosforo, che vengono rilasciati nel sangue quando il nostro organismo ne ha bisogno. Le nostre ossa sono forti, ma relativamente leggere, dure, ma flessibili per non rompersi facilmente. Ciò che rende flessibili le ossa è una sostanza organica elastica, l’osseina. La superficie delle ossa è resistente e dura e si chiama tessuto osseo compatto; l’interno delle ossa invece è il tessuto spugnoso che rende leggero lo scheletro. Più all’interno si trova il midollo osseo, che produce le cellule del sangue. Le ossa possono essere lunghe, come quelle delle gambe, piatte, come quelle del bacino e del cranio, o corte, come quelle delle dita e delle vertebre. Sapevi che… Locomotore viene dal latino loco (luogo) e motivus (del moto) e indica proprio la capacità di muoversi da un luogo all’altro. Ricordi se anche le piante hanno una struttura con la stessa funzione del nostro scheletro? Se le ossa vengono sottoposte a un urto troppo intenso si rompono. Il danno quasi sempre è riparabile: il nostro organismo infatti rigenera il tessuto osseo e riunisce le parti spezzate. Il principio di generazione del tessuto osseo è lo stesso che ti fa diventare più alto quando cresci e le tue ossa si allungano. Capisco e studio Cerco le informazioni Quali sono le funzioni dello scheletro? Sottolineale nel testo e esponi oralmente. LE PARTI DELLO SCHELETRO Nello scheletro distinguiamo tre parti: la testa (composta dalle ossa del cranio e della faccia), il tronco (composto dalla gabbia toracica, dalla colonna vertebrale e dal bacino) e gli arti (superiori: spalla, braccio, avambraccio e mano; inferiori: coscia, gamba, piede). La scatola cranica contiene il cervello e lo protegge. È formata da ossa piatte saldate fra loro. La gabbia toracica è fatta da 12 coppie di costole, ossa lunghe legate alla colonna vertebrale. La cassa toracica protegge il cuore, lo stomaco, i polmoni e il fegato. L’asse che sostiene il nostro corpo e lo tiene in posizione eretta è la colonna vertebrale, composta da 33 vertebre, ossa corte di forma cilindrica. Le vertebre sono forate al centro e sono impilate come degli anelli intorno al midollo spinale, che studierai nelle prossime pagine. Il bacino è composto da ossa piatte saldate tra di loro. Gli arti superiori, o braccia, sono formate da ossa lunghe, ossa piatte e ossa corte: la scapola, la clavicola, l’omero, l’ulna, il radio e le ossa del polso e della mano. Gli arti inferiori, o gambe, sono formati da ossa lunghe e ossa corte: il femore, la rotula, la tibia e il perone, le ossa della caviglia e del piede. LE ARTICOLAZIONI Le articolazioni sono il punto di contatto tra le ossa. Sono di tre tipi: Le articolazioni fisse, come quelle del cranio, non permettono alcun movimento delle ossa. Le articolazioni semimobili consentono un movimento parziale, come quello tra le vertebre della colonna vertebrale. Le articolazioni mobili come il ginocchio, la spalla, il gomito, permettono movimenti ampi. Le ossa sono tenute vicine dai legamenti, che sono dei cordoncini fibrosi.
Scienze il corpo umano   Corpo e organismo L’apparato locomotore L’uomo, come gli altri animali, riesce a compiere moltissimi movimenti grazie ai quali riesce a svolgere le sue attività. Tutti i movimenti del corpo umano sono possibili grazie all’apparato locomotore, composto dal sistema scheletrico (formato da ossa e articolazioni) e dal sistema muscolare. LO SCHELETRO Lo scheletro, formato da più di 200 ossa, svolge diverse funzioni: • sostiene il corpo; • è la base a cui si attaccano i muscoli, che permettono il movimento; • è la riserva di sali minerali del corpo, soprattutto di calcio e fosforo, che vengono rilasciati nel sangue quando il nostro organismo ne ha bisogno. Le nostre ossa sono forti, ma relativamente leggere, dure, ma flessibili per non rompersi facilmente. Ciò che rende flessibili le ossa è una sostanza organica elastica, l’osseina. La superficie delle ossa è resistente e dura e si chiama tessuto osseo compatto; l’interno delle ossa invece è il tessuto spugnoso che rende leggero lo scheletro. Più all’interno si trova il midollo osseo, che produce le cellule del sangue. Le ossa possono essere lunghe, come quelle delle gambe, piatte, come quelle del bacino e del cranio, o corte, come quelle delle dita e delle vertebre. Sapevi che… Locomotore viene dal latino loco (luogo) e motivus (del moto) e indica proprio la capacità di muoversi da un luogo all’altro.   Ricordi se anche le piante hanno una struttura con la stessa funzione del nostro scheletro? Se le ossa vengono sottoposte a un urto troppo intenso si rompono. Il danno quasi sempre è riparabile: il nostro organismo infatti rigenera il tessuto osseo e riunisce le parti spezzate. Il principio di generazione del tessuto osseo è lo stesso che ti fa diventare più alto quando cresci e le tue ossa si allungano. Capisco e studio Cerco le informazioni Quali sono le funzioni dello scheletro? Sottolineale nel testo e esponi oralmente. LE PARTI DELLO SCHELETRO Nello scheletro distinguiamo tre parti: la testa (composta dalle ossa del cranio e della faccia), il tronco (composto dalla gabbia toracica, dalla colonna vertebrale e dal bacino) e gli arti (superiori: spalla, braccio, avambraccio e mano; inferiori: coscia, gamba, piede). La scatola cranica contiene il cervello e lo protegge. È formata da ossa piatte saldate fra loro. La gabbia toracica è fatta da 12 coppie di costole, ossa lunghe legate alla colonna vertebrale. La cassa toracica protegge il cuore, lo stomaco, i polmoni e il fegato. L’asse che sostiene il nostro corpo e lo tiene in posizione eretta è la colonna vertebrale, composta da 33 vertebre, ossa corte di forma cilindrica. Le vertebre sono forate al centro e sono impilate come degli anelli intorno al midollo spinale, che studierai nelle prossime pagine. Il bacino è composto da ossa piatte saldate tra di loro. Gli arti superiori, o braccia, sono formate da ossa lunghe, ossa piatte e ossa corte: la scapola, la clavicola, l’omero, l’ulna, il radio e le ossa del polso e della mano. Gli arti inferiori, o gambe, sono formati da ossa lunghe e ossa corte: il femore, la rotula, la tibia e il perone, le ossa della caviglia e del piede. LE ARTICOLAZIONI Le articolazioni sono il punto di contatto tra le ossa. Sono di tre tipi: Le articolazioni fisse, come quelle del cranio, non permettono alcun movimento delle ossa. Le articolazioni semimobili consentono un movimento parziale, come quello tra le vertebre della colonna vertebrale. Le articolazioni mobili come il ginocchio, la spalla, il gomito, permettono movimenti ampi. Le ossa sono tenute vicine dai legamenti, che sono dei cordoncini fibrosi.