L’apparato respiratorio

Scienze il corpo umano Corpo e organismo L’apparato respiratorio Il nostro organismo riceve il nutrimento dal cibo attraverso il processo di digestione. Anche la respirazione è strettamente legata al processo di nutrimento: l’ossigeno che ricaviamo dalla respirazione infatti serve a ricavare energia dal cibo che ingeriamo. Durante questa trasformazione l’organismo produce delle sostanze di scarto tra cui l’anidride carbonica. Grazie alla stretta collaborazione tra apparato respiratorio e apparato circolatorio, l’ossigeno viene portato in tutto l’organismo e poi espulso. INSPIRAZIONE ED ESPIRAZIONE Gli organi che intervengono nella respirazione sono i polmoni, simili a due spugne. I polmoni prelevano l’ossigeno dall’aria con l’inspirazione, lo distribuiscono nel sangue e poi espellono l’anidride carbonica con l’espirazione. Durante l’inspirazione l’aria che inspiriamo scende nella faringe, un condotto in comune con l’apparato digerente, e va nella laringe e nella trachea. Dalla trachea arriva ai polmoni che si dilatano, poi nei bronchi e nei bronchioli fino ad arrivare agli alveoli polmonari, delle piccole sacche circondate da vasi sanguigni. Qui il sangue assorbe l’ossigeno presente nell’aria e rilascia le sostanze di rifiuto delle cellule: anidride carbonica e vapore acqueo. Con l’espirazione la gabbia toracica si restringe, i polmoni si contraggono e l’aria ricca di anidride carbonica e vapore acqueo è espulsa. Il muscolo responsabile della contrazione ed espansione della gabbia toracica è il diaframma, posto sotto i polmoni, che si abbassa quando inspiriamo e si rilascia quando espiriamo. Anche le piante come gli uomini e gli animali respirano. Ti ricordi come funziona la respirazione? inspirazione espirazione Capisco e studio Collego il testo alle immagini Osserva il disegno e metti i nomi al posto giusto: polmoni trachea faringe ossigeno anidride carbonica bronchi quaderno p. 177

Scienze

il corpo umano   Corpo e organismo

L’apparato respiratorio

Il nostro organismo riceve il nutrimento dal cibo attraverso il processo di digestione. Anche la respirazione è strettamente legata al processo di nutrimento: l’ossigeno che ricaviamo dalla respirazione infatti serve a ricavare energia dal cibo che ingeriamo. Durante questa trasformazione l’organismo produce delle sostanze di scarto tra cui l’anidride carbonica.

Grazie alla stretta collaborazione tra apparato respiratorio e apparato circolatorio, l’ossigeno viene portato in tutto l’organismo e poi espulso.

INSPIRAZIONE ED ESPIRAZIONE

Gli organi che intervengono nella respirazione sono i polmoni, simili a due spugne. I polmoni prelevano l’ossigeno dall’aria con l’inspirazione, lo distribuiscono nel sangue e poi espellono l’anidride carbonica con l’espirazione.

Durante l’inspirazione l’aria che inspiriamo scende nella faringe, un condotto in comune con l’apparato digerente, e va nella laringe e nella trachea. Dalla trachea arriva ai polmoni che si dilatano, poi nei bronchi e nei bronchioli fino ad arrivare agli alveoli polmonari, delle piccole sacche circondate da vasi sanguigni.

Qui il sangue assorbe l’ossigeno presente nell’aria e rilascia le sostanze di rifiuto delle cellule: anidride carbonica e vapore acqueo.

Con l’espirazione la gabbia toracica si restringe, i polmoni si contraggono e l’aria ricca di anidride carbonica e vapore acqueo è espulsa.

Il muscolo responsabile della contrazione ed espansione della gabbia toracica è il diaframma, posto sotto i polmoni, che si abbassa quando inspiriamo e si rilascia quando espiriamo.

Capisco e studio
Collego il testo alle immagini

Osserva il disegno e metti i nomi al posto giusto:

polmoni   trachea   faringe   ossigeno   anidride carbonica   bronchi

  •  quaderno p. 177