Che cos’è la Geografia?

Geografia La Geografia e i suoi strumenti Che cos’è la Geografia? Con il termine Geografia viene indicato lo studio del pianeta Terra. Infatti la parola Geografia è composta dalle parole greche “geo” (cioè Terra) e “grafia” (cioè scrittura): il suo significato è descrizione della Terra. La Geografia è una scienza dalle origini molto antiche: pensa che i primi documenti risalgono al Neolitico! Ma di che cosa si occupa la Geografia? Nell’Antichità il compito di questa disciplina era quello di descrivere solamente gli ambienti naturali: per esempio la conformazione del territorio o il percorso dei fiumi. Essa serviva per definire i confini dei domini dei sovrani, per organizzare le battaglie, per segnare il tragitto dei viaggi dei mercanti. Con il passare del tempo la Geografia si è occupata anche di altro: accanto alle caratteristiche fisiche dei luoghi ha iniziato a descrivere i cambiamenti dovuti alla presenza e alle attività dell’uomo. Possiamo quindi dire che la Geografia è la disciplina che si occupa di osservare, descrivere e rappresentare la realtà, sia nei suoi aspetti naturali, sia antropizzati. Gli strumenti Come hai letto, il geografo studia, descrive e rappresenta lo spazio che ci circonda. Per fare tutto ciò utilizza diversi strumenti. Eccone alcuni. Le fotografie Per esempio le fotografie satellitari, scattate da satelliti artificiali che sono in orbita intorno alla Terra. Rappresentazioni cartografiche Le rappresentazioni cartografiche, o carte, sono le rappresentazioni su superficie piana dello spazio. I grafici Sono rappresentazioni grafiche di dati numerici. Permettono di avere una percezione immediata dell’aspetto della realtà che si sta studiando. Che cosa scoprirai quest’anno Quali sono i principali ambienti d’Italia, d’Europa e le loro caratteristiche. Come l’uomo modifica lo spazio per produrre ciò di cui ha bisogno per vivere.
Geografia La Geografia e i suoi strumenti Che cos’è la Geografia? Con il termine Geografia viene indicato lo studio del pianeta Terra. Infatti la parola Geografia è composta dalle parole greche “geo” (cioè Terra) e “grafia” (cioè scrittura): il suo significato è descrizione della Terra. La Geografia è una scienza dalle origini molto antiche: pensa che i primi documenti risalgono al Neolitico! Ma di che cosa si occupa la Geografia? Nell’Antichità il compito di questa disciplina era quello di descrivere solamente gli ambienti naturali: per esempio la conformazione del territorio o il percorso dei fiumi. Essa serviva per definire i confini dei domini dei sovrani, per organizzare le battaglie, per segnare il tragitto dei viaggi dei mercanti. Con il passare del tempo la Geografia si è occupata anche di altro: accanto alle caratteristiche fisiche dei luoghi ha iniziato a descrivere i cambiamenti dovuti alla presenza e alle attività dell’uomo. Possiamo quindi dire che la Geografia è la disciplina che si occupa di osservare, descrivere e rappresentare la realtà, sia nei suoi aspetti naturali, sia antropizzati. Gli strumenti Come hai letto, il geografo studia, descrive e rappresenta lo spazio che ci circonda. Per fare tutto ciò utilizza diversi strumenti. Eccone alcuni. Le fotografie Per esempio le fotografie satellitari, scattate da satelliti artificiali che sono in orbita intorno alla Terra. Rappresentazioni cartografiche Le rappresentazioni cartografiche, o carte, sono le rappresentazioni su superficie piana dello spazio. I grafici Sono rappresentazioni grafiche di dati numerici. Permettono di avere una percezione immediata dell’aspetto della realtà che si sta studiando. Che cosa scoprirai quest’anno Quali sono i principali ambienti d’Italia, d’Europa e le loro caratteristiche. Come l’uomo modifica lo spazio per produrre ciò di cui ha bisogno per vivere.