Laboratorio Geostoria • L’uomo lavora il ferro

Laboratorio geostoria L’uomo e l’ambiente L’uomo lavora il ferro Alla fine del II millennio a.C., gli artigiani del popolo degli Ittiti introdussero un nuovo procedimento di lavorazione dei metalli. Il ferro, come gli altri metalli, è contenuto in alcune rocce, dette minerali. Per fondere il metallo contenuto nella roccia serve un forte calore ma il ferro ha bisogno di una temperatura altissima e nell’antichità nessuno era mai riuscito a trovare il modo per raggiungere questa temperatura. Così anche se i minerali di ferro si potevano trovare facilmente, questo metallo rimaneva inutilizzato. Quali oggetti in ferro si rivelarono molto utili? Per rispondere osserva il disegno e completa le didascalie con le parole degli elenchi. affilata punta armatura sassoso falce aratro Che cosa comportò la capacità di lavorare il ferro? Le armi in ferro, più robuste e affilate, rendevano più forti in guerra questi popoli rispetto a coloro che usavano armi in bronzo. Anche gli attrezzi agricoli in ferro erano molto più resistenti. Gli uomini lavoravano così anche terre aride e sassose. Aumentarono i campi coltivati e i raccolti divennero più abbondanti. 1 Un soldato va all’attacco con una grossa spada. La lama in ferro è pericolosamente . 2 Il soldato è protetto da una resistente in ferro e scaglia una freccia dalla affilata. 3 La resistente punta in ferro dell’ , riesce a penetrare in profondità nel terreno 4 Questa donna taglia il grano con rapidità grazie a una dalla affilata lama in ferro.

Laboratorio geostoria L’uomo
e l’ambiente

L’uomo lavora il ferro

Alla fine del II millennio a.C., gli artigiani del popolo degli Ittiti introdussero un nuovo procedimento di lavorazione dei metalli.

Il ferro, come gli altri metalli, è contenuto in alcune rocce, dette minerali. Per fondere il metallo contenuto nella roccia serve un forte calore ma il ferro ha bisogno di una temperatura altissima e nell’antichità nessuno era mai riuscito a trovare il modo per raggiungere questa temperatura. Così anche se i minerali di ferro si potevano trovare facilmente, questo metallo rimaneva inutilizzato.

 Quali oggetti in ferro si rivelarono molto utili?

Per rispondere osserva il disegno e completa le didascalie con le parole degli elenchi.

affilata   punta   armatura   sassoso   falce   aratro

 Che cosa comportò la capacità di lavorare il ferro?

Le armi in ferro, più robuste e affilate, rendevano più forti in guerra questi popoli rispetto a coloro che usavano armi in bronzo. Anche gli attrezzi agricoli in ferro erano molto più resistenti. Gli uomini lavoravano così anche terre aride e sassose. Aumentarono i campi coltivati e i raccolti divennero più abbondanti.

  • 1 Un soldato va all’attacco con una grossa spada.

    La lama in ferro è pericolosamente  .

  • 2 Il soldato è protetto da una resistente   in ferro e scaglia una freccia dalla   affilata.

  • 3 La resistente punta in ferro dell’ , riesce a penetrare in profondità nel terreno  

  • 4 Questa donna taglia il grano con rapidità grazie a una   dalla affilata lama in ferro.