Hammurabi

Storia Le civiltà dei grandi fiumi I Babilonesi Hammurabi L’impero babilonese raggiunse il massimo della sua potenza sotto il re Hammurabi che regnò dal 1792 al 1750 a.C. Hammurabi potenziò l’opera di canalizzazione tra i fiumi, fece bonificare nuove terre, fece costruire dighe per regolare le acque e acquedotti per trasportarle, magazzini e granai per conservare i raccolti. Fece ricostruire palazzi e templi delle città che erano stati distrutti nelle guerre di conquista e li abbellì con statue e oggetti preziosi. Il codice di Hammurabi Hammurabi fece raccogliere le leggi in un codice scritto. Questa raccolta di leggi, che gli storici hanno chiamato codice di Hammurabi, venne incisa in scrittura cuneiforme su steli che furono collocate in tutte le città del regno perché tutti potessero vederle. Fino ad allora le leggi venivano trasmesse oralmente e potevano essere facilmente modificate da chi amministrava la giustizia; da allora in poi nessuno poteva cambiarle a proprio piacimento, ma doveva seguire le stesse leggi date dal re per tutto l’impero. Il codice comprendeva 282 leggi che regolavano ogni aspetto della vita dei cittadini: il matrimonio, i contratti di lavoro, la vendita di case e di schiavi, il commercio, l’agricoltura, il traffico delle navi. Chi non rispettava le leggi veniva punito, ma in modo diverso a seconda della classe sociale a cui apparteneva: le pene erano più severe se chi subiva il torto era un uomo ricco, più leggere se l’offeso era un uomo povero. Parole per capire codice: raccolta di regole che hanno valore per una certa comunità, ad esempio per un popolo. stele: lastra oblunga in marmo o in pietra che può essere infissa nel terreno o poggiata su un basamento. Hammurabi non fu il primo sovrano a raccogliere delle leggi scritte, ma il suo codice di leggi è il più completo arrivato fino a noi. Scopro la storia Leggo un documento Leggi il testo tratto dal codice di Hammurabi, poi scegli con una X il giusto completamento delle frasi. Nel codice di Hammurabi: la legge è uguale per tutti, ricchi e poveri. la legge prevede punizioni più leggere per i ricchi e più dure per i poveri. Nella nostra società moderna: la legge è uguale per tutti, ricchi e poveri. la legge prevede punizioni più leggere per i ricchi e più dure per i poveri. IL CODICE DI HAMMURABI “Se qualcuno cava un occhio a un ricco, gli sarà cavato un occhio. Se rompe un dente a un ricco, gli verrà rotto un dente. Se un ricco cava un occhio o rompe un dente a un povero, pagherà una multa”. Quaderno p. 175
Storia Le civiltà dei grandi fiumi   I Babilonesi Hammurabi L’impero babilonese raggiunse il massimo della sua potenza sotto il re Hammurabi che regnò dal 1792 al 1750 a.C. Hammurabi potenziò l’opera di canalizzazione tra i fiumi, fece bonificare nuove terre, fece costruire dighe per regolare le acque e acquedotti per trasportarle, magazzini e granai per conservare i raccolti. Fece ricostruire palazzi e templi delle città che erano stati distrutti nelle guerre di conquista e li abbellì con statue e oggetti preziosi. Il codice di Hammurabi Hammurabi fece raccogliere le leggi in un codice scritto. Questa raccolta di leggi, che gli storici hanno chiamato codice di Hammurabi, venne incisa in scrittura cuneiforme su steli che furono collocate in tutte le città del regno perché tutti potessero vederle. Fino ad allora le leggi venivano trasmesse oralmente e potevano essere facilmente modificate da chi amministrava la giustizia; da allora in poi nessuno poteva cambiarle a proprio piacimento, ma doveva seguire le stesse leggi date dal re per tutto l’impero. Il codice comprendeva 282 leggi che regolavano ogni aspetto della vita dei cittadini: il matrimonio, i contratti di lavoro, la vendita di case e di schiavi, il commercio, l’agricoltura, il traffico delle navi. Chi non rispettava le leggi veniva punito, ma in modo diverso a seconda della classe sociale a cui apparteneva: le pene erano più severe se chi subiva il torto era un uomo ricco, più leggere se l’offeso era un uomo povero. Parole per capire codice: raccolta di regole che hanno valore per una certa comunità, ad esempio per un popolo. stele: lastra oblunga in marmo o in pietra che può essere infissa nel terreno o poggiata su un basamento. Hammurabi non fu il primo sovrano a raccogliere delle leggi scritte, ma il suo codice di leggi è il più completo arrivato fino a noi. Scopro la storia Leggo un documento Leggi il testo tratto dal codice di Hammurabi, poi scegli con una X il giusto completamento delle frasi.  Nel codice di Hammurabi:   la legge è uguale per tutti, ricchi e poveri.   la legge prevede punizioni più leggere per i ricchi e più dure per i poveri.  Nella nostra società moderna:   la legge è uguale per tutti, ricchi e poveri.   la legge prevede punizioni più leggere per i ricchi e più dure per i poveri. IL CODICE DI HAMMURABI “Se qualcuno cava un occhio a un ricco, gli sarà cavato un occhio. Se rompe un dente a un ricco, gli verrà rotto un dente. Se un ricco cava un occhio o rompe un dente a un povero, pagherà una multa”.  Quaderno p. 175