I settori dell’economia

Geografia Lavoro ed economia in Italia I settori dell’economia I settori dell’economia 1 Leggi il seguente testo e completa la tabella aiutandoti con i colori. Le attività dell’uomo Le attività economiche si possono suddividere in tre settori. Il settore primario comprende le attività che ricavano le risorse dall’ambiente, cioè le materie prime come la terra, l’acqua, i minerali, il legname, gli animali. Le attività che fanno parte di questo settore sono: l’agricoltura, l’allevamento, la pesca, l’acquicoltura, la silvicoltura, le attività estrattive. È grazie a queste attività che l’uomo ha a disposizione ogni tipo di alimento: dagli alberi si procura il legname; dal sottosuolo ottiene materiali da costruzione, minerali e metalli per le industrie. Le attività del settore secondario trasformano le materie prime per ottenere prodotti finiti che non esistono in natura. Fanno parte del settore secondario l’industria, l’edilizia e l’artigianato. L’industria è l’attività più importante e richiede l’impiego di macchinari e tecnologie. Chi svolge un’attività artigianale costruisce prodotti fatti a mano e in piccole quantità. Il settore terziario comprende invece quelle attività che distribuiscono i prodotti (commercio), i trasporti, le telecomunicazioni, i lavori che hanno a che fare con la cura della persona (sanità, istruzione…), il tempo libero (sport, trasporti, turismo…) e in generale tutte quelle attività che svolgono un servizio per la collettività. Nei Paesi industrializzati è sicuramente il settore che occupa il maggior numero di persone. Settori Attività principali Prodotti Primario Attività che ricavano le risorse dall’ambiente Allevamento Pesca e Acquicoltura Silvicoltura Attività estrattive Grano Secondario Attività che Artigianato Elettrodomestico Edificio Terziario Attività che Commercio Servizi Scuola Sussidiario pp. 152-165 ricavare informazioni da un testo per completare lo schema

Geografia

Lavoro ed economia in Italia   I settori dell’economia

I settori dell’economia

1 Leggi il seguente testo e completa la tabella aiutandoti con i colori.

Le attività dell’uomo

Le attività economiche si possono suddividere in tre settori. Il settore primario comprende le attività che ricavano le risorse dall’ambiente, cioè le materie prime come la terra, l’acqua, i minerali, il legname, gli animali. Le attività che fanno parte di questo settore sono: l’agricoltura, l’allevamento, la pesca, l’acquicoltura, la silvicoltura, le attività estrattive. È grazie a queste attività che l’uomo ha a disposizione ogni tipo di alimento: dagli alberi si procura il legname; dal sottosuolo ottiene materiali da costruzione, minerali e metalli per le industrie.

Le attività del settore secondario trasformano le materie prime per ottenere prodotti finiti che non esistono in natura. Fanno parte del settore secondario l’industria, l’edilizia e l’artigianato. L’industria è l’attività più importante e richiede l’impiego di macchinari e tecnologie. Chi svolge un’attività artigianale costruisce prodotti fatti a mano e in piccole quantità.

Il settore terziario comprende invece quelle attività che distribuiscono i prodotti (commercio), i trasporti, le telecomunicazioni, i lavori che hanno a che fare con la cura della persona (sanità, istruzione…), il tempo libero (sport, trasporti, turismo…) e in generale tutte quelle attività che svolgono un servizio per la collettività. Nei Paesi industrializzati è sicuramente il settore che occupa il maggior numero di persone.

Settori

Attività principali

Prodotti

Primario

Attività che ricavano le risorse dall’ambiente

 

Allevamento

Pesca e Acquicoltura

Silvicoltura

Attività estrattive

Grano

 

 

 

 

Secondario

Attività che

 

 

 

Artigianato

 

Elettrodomestico

 

Edificio

Terziario

Attività che

 

 

 

 

 

Commercio

Servizi

 

 

 

 

 

Scuola

 

 

 

 

 Sussidiario pp. 152-165

 ricavare informazioni da un testo per completare lo schema