Il tribunale di Osiride

Storia Le civiltà dei grandi fiumi Gli Egizi Il tribunale di Osiride 1 Leggi il testo e osserva con attenzione l’immagine. Poi inserisci al posto giusto le seguenti parole. Anubi Osiride piuma cuore geroglifici Ammut Il papiro di Hunefer, detto Libro dei morti, è una raccolta di formule magiche e preghiere che dovevano aiutare il defunto nel passaggio verso l’aldilà. L’immagine qui sotto rappresenta il momento della pesatura del cuore. Secondo gli antichi Egizi, il defunto si presentava davanti a un tribunale composto da Osiride e da altre 42 divinità. Anubi pesava il suo cuore: se il defunto si era comportato male nella vita, il suo cuore era più pesante di una piuma. In questo caso il defunto veniva sbranato da Ammut, un mostro dalla testa di coccodrillo e il corpo per metà di ippopotamo e per metà di leone. Se il cuore era leggero come una piuma, significava che il defunto si era comportato bene bella vita: allora il cuore si univa al resto del corpo e il defunto trascorreva l’eternità nel paradiso di Osiride. Sussidiario pp. 33-34 leggere una fonte; collegare testo e immagini
Storia Le civiltà dei grandi fiumi   Gli Egizi Il tribunale di Osiride 1 Leggi il testo e osserva con attenzione l’immagine. Poi inserisci al posto giusto le seguenti parole. Anubi   Osiride   piuma   cuore   geroglifici   Ammut Il papiro di Hunefer, detto Libro dei morti, è una raccolta di formule magiche e preghiere che dovevano aiutare il defunto nel passaggio verso l’aldilà. L’immagine qui sotto rappresenta il momento della pesatura del cuore. Secondo gli antichi Egizi, il defunto si presentava davanti a un tribunale composto da Osiride e da altre 42 divinità. Anubi pesava il suo cuore: se il defunto si era comportato male nella vita, il suo cuore era più pesante di una piuma. In questo caso il defunto veniva sbranato da Ammut, un mostro dalla testa di coccodrillo e il corpo per metà di ippopotamo e per metà di leone. Se il cuore era leggero come una piuma, significava che il defunto si era comportato bene bella vita: allora il cuore si univa al resto del corpo e il defunto trascorreva l’eternità nel paradiso di Osiride.  Sussidiario pp. 33-34  leggere una fonte; collegare testo e immagini