Il territorio

Storia I Sumeri Il territorio Lungo le sponde dei fiumi Tigri ed Eufrate si estendevano campi e, più distante, zone con poca erba in cui vivevano animali selvatici. Ogni anno, all’inizio della stagione calda, le nevi delle montagne che si trovano a nord della Mesopotamia si scioglievano. L’acqua ingrossava i fiumi che inondavano la pianura. Quando le acque si ritiravano, restava sui campi il limo. Il limo è un fango ricco di sostanze nutritive che faceva crescere la vegetazione rigogliosa. Nel IV millennio a.C. un popolo nomade giunse in questa pianura e si stabilì lungo le rive dei fiumi. Qui diede vita ai primi villaggi. Questi abitanti sfruttarono la fertilità del terreno e iniziarono a coltivare. Con il tempo impararono a regolare le acque dei fiumi. Bonificarono le zone paludose, cioè le trasformarono in terreni coltivabili. Questa terra fu chiamata Sumer, che significa “paese coltivato”, e i suoi abitanti furono chiamati Sumeri. Spazio e tempo La civiltà dei Sumeri si sviluppò tra il 4000 e il 2000 a.C. nella pianura a sud della Mesopotamia, una regione che si affaccia sul Golfo Persico attraversata da due grandi fiumi: il Tigri e l’Eufrate. L’antica parola Mesopotamia significa proprio “terra tra i fiumi”. Dove Quando Colora sulla linea del tempo il periodo della civiltà dei Sumeri. Poi rispondi: Quanti secoli è durata? Quanti millenni? Quanti anni prima della nascita di Cristo ha iniziato a svilupparsi? Lavora sul quaderno alle pp. 171-173, 176 Usa la mappa a p. 218 dell’atlante
Storia I Sumeri Il territorio Lungo le sponde dei fiumi Tigri ed Eufrate si estendevano campi e, più distante, zone con poca erba in cui vivevano animali selvatici. Ogni anno, all’inizio della stagione calda, le nevi delle montagne che si trovano a nord della Mesopotamia si scioglievano. L’acqua ingrossava i fiumi che inondavano la pianura. Quando le acque si ritiravano, restava sui campi il limo. Il limo è un fango ricco di sostanze nutritive che faceva crescere la vegetazione rigogliosa. Nel IV millennio a.C. un popolo nomade giunse in questa pianura e si stabilì lungo le rive dei fiumi. Qui diede vita ai primi villaggi. Questi abitanti sfruttarono la fertilità del terreno e iniziarono a coltivare. Con il tempo impararono a regolare le acque dei fiumi. Bonificarono le zone paludose, cioè le trasformarono in terreni coltivabili. Questa terra fu chiamata Sumer, che significa “paese coltivato”, e i suoi abitanti furono chiamati Sumeri. Spazio e tempo La civiltà dei Sumeri si sviluppò tra il 4000 e il 2000 a.C. nella pianura a sud della Mesopotamia, una regione che si affaccia sul Golfo Persico attraversata da due grandi fiumi: il Tigri e l’Eufrate. L’antica parola Mesopotamia significa proprio “terra tra i fiumi”. Dove Quando Colora sulla linea del tempo il periodo della civiltà dei Sumeri. Poi rispondi:  Quanti secoli è durata?   Quanti millenni?    Quanti anni prima della nascita di Cristo ha iniziato a svilupparsi?    Lavora sul quaderno alle pp. 171-173, 176  Usa la mappa a p. 218 dell’atlante