Orientarsi sulla Terra...

Geografia La Geografia e i suoi strumenti Unità metodologica Orientarsi sulla Terra… Per identificare con precisione dove si trova un luogo sulla Terra, i geografi hanno tracciato sulla superficie terrestre un reticolo di linee immaginarie che si incrociano tra loro: i meridiani e i paralleli. Il reticolo formato da queste linee funziona come il gioco della battaglia navale: se si incrociano le indicazioni di paralleli e meridiani si trova con precisione il punto stabilito. I meridiani e il meridiano di Greenwich I meridiani sono le linee verticali che collegano i due Poli e sono tutti di uguale misura. Il meridiano fondamentale o meridiano 0 è quello di Greenwich , che passa dall’osservatorio di Greenwich a sud di Londra. I meridiani sono numerati da 0 a 180 verso Est e da 0 a 180 verso Ovest a partire dal meridiano n. 0 o meridiano di Greenwich. I paralleli e l’Equatore I paralleli sono le linee orizzontali del reticolo geografico e, come dice il nome sono paralleli tra loro. L’Equatore è il parallelo principale, il più lungo, e divide la Terra in due metà: l’emisfero Nord e l’emisfero Sud. I paralleli sono più corti più si avvicinano ai Poli. Sono numerati da 0 a 90 sia verso Nord sia verso Sud a partire dall’Equatore. Con i meridiani si trova la longitudine di un luogo, cioè la sua distanza dal meridiano di Greenwich. Con i paralleli si trova invece la latitudine, cioè la distanza dall’Equatore. Il reticolo formato da meridiani e paralleli fornisce le coordinate geografiche, che si misura in gradi (°). Trovo le coordinate geografiche Osserva sul mappamondo o su una carta geografica la posizione di Roma, poi completa il testo con le parole est e nord. Le coordinate geografiche di Roma sono 41°53’ latitudine Nord e 12°29’ longitudine Est. Questo significa che Roma si trova a del meridiano di Greenwich e a dell’Equatore.

Geografia

La Geografia e i suoi strumenti   Unità metodologica

Orientarsi sulla Terra…

Per identificare con precisione dove si trova un luogo sulla Terra, i geografi hanno tracciato sulla superficie terrestre un reticolo di linee immaginarie che si incrociano tra loro: i meridiani e i paralleli.

Il reticolo formato da queste linee funziona come il gioco della battaglia navale: se si incrociano le indicazioni di paralleli e meridiani si trova con precisione il punto stabilito.

I meridiani e il meridiano di Greenwich

I meridiani sono le linee verticali che collegano i due Poli e sono tutti di uguale misura.

Il meridiano fondamentale o meridiano 0 è quello di Greenwich , che passa dall’osservatorio di Greenwich a sud di Londra.

I meridiani sono numerati da 0 a 180 verso Est e da 0 a 180 verso Ovest a partire dal meridiano n. 0 o meridiano di Greenwich.


I paralleli e l’Equatore

I paralleli sono le linee orizzontali del reticolo geografico e, come dice il nome sono paralleli tra loro.

L’Equatore è il parallelo principale, il più lungo, e divide la Terra in due metà: l’emisfero Nord e l’emisfero Sud.

I paralleli sono più corti più si avvicinano ai Poli. Sono numerati da 0 a 90 sia verso Nord sia verso Sud a partire dall’Equatore.

Con i meridiani si trova la longitudine di un luogo, cioè la sua distanza dal meridiano di Greenwich. Con i paralleli si trova invece la latitudine, cioè la distanza dall’Equatore.

Il reticolo formato da meridiani e paralleli fornisce le coordinate geografiche, che si misura in gradi (°).

Trovo le coordinate geografiche

Osserva sul mappamondo o su una carta geografica la posizione di Roma, poi completa il testo con le parole est e nord.

Le coordinate geografiche di Roma sono 41°53’ latitudine Nord e 12°29’ longitudine Est. Questo significa che Roma si trova a   del meridiano di Greenwich e a   dell’Equatore.